Laromainrete.com

6 marzo, 2013

Il mix vincente di Andreazzoli

Filed under: campionato — Tag:, , , , — U.C. @ 11:37 am

La Roma «bi generazionale» continua a vincere. Ed anche a convincere? Su questo interrogativo – al di là dell’entusiasmo dei tifosi – nutro qualche dubbio. Pure con il Genoa la squadra ideata e diretta da Andreazzoli non hamandato in delirio gli appassionati del vero calcio. È stata più accorta, come sempre. Se volete, prudente e, a volte, cinica. Ma niente altro. In specie nel primo tempo a comandare il gioco è stato il Genoa e la Roma è rimasta a guardare. Questo per la verità dei fatti. Se poi, alla fine, i tre punti li hanno presi i giallorossi e se tutto si è concluso con una festa è un discorso diverso che nulla ha a che fare con il gioco messo in vetrina dai ventidue protagonisti. Alla baldoria organizzata al termine della partita hanno partecipato i tifosi ed i tre super eroi della serata: Totti e Perrotta, vecchia generazione, e Alessio Romagnoli, new generation. Un giovanotto nato e cresciuto nel vivaio di Trigoria che, al suo esordio in campionato, ha segnato il gol che ha riportato la Roma sulla via della vittoria. Un mix, questo, che Zeman non avrebbe mai gradito, ma che il nuovo mister ha saputo miscelare in maniera oltremodo positiva. Prosit. La Lazio deve dire addio alla Champions? Certo, la brutta sconfitta col Milan brucia, è saltato il terzo posto in classifica, i sogni rischiano di svanire. Insomma, non è più roseo il futuro dei biancazzurri? A San Siro, Petkovic ha sbagliato clamorosamente: non ha saputo organizzare la difesa e malgrado l’assenza di Balotelli, sono stati commessi errori grossolani. Se si aggiunge che anche Marchetti non è stato all’altezza delle sue migliori giornate il quadro è completo. Di giustificazioni valide il mister ne può elencare diverse: l’assenza forzata di Klose, Mauri e Konko, l’espulsione dopo appena sedici minuti di Candreva. Però, è inutile andare alla ricerca di scusanti perché la Lazio di San Siro non è stata quella delle prima parte di campionato. Il trend negativo (se si eccettua la partita casalinga con il Pescara) è quasi una costante ormai. È solo colpa degli infortuni o, al contrario, le ragioni sono altre? Amio avviso, Petkovic un esame di coscienza deve farlo. Ed alla fine vedrà che non è esclusivamente la sfortuna la malattia della Lazio. Corsera

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: