Laromainrete.com

1 febbraio, 2013

Stekelenburg, fuga fallita

Filed under: Calciomercato — Tag:, , , , , — U.C. @ 11:16 am

«Resta Zeman? Allora me ne vado». Dopo una riflessione durata 24 ore Stekelenburg raduna le sue cose, corre a Ciampino e sale sul primo aereo per Londra. Ha già parlato col Fulham e la Roma non si oppone alla cessione, visto che gli inglesi offrono 5 milioni più uno di bonus. Fulham che lo attende per le visite (lì il mercato chiude a mezzanotte). Roma convinta di poterlo rimpiazzare: prima prova invano con Rafael (brasiliano con passaporto comunitario del Santos), poi si butta su Viviano della Fiorentina offrendo 3,5 milioni per la metà. I viola rispondono: «Vogliamo i 7 milioni della risoluzione anticipata del prestito dal Palermo». Niente da fare. Da Trigoria chiamano Stek ma lui non risponde e si imbarca concedendo anche una battuta ai tifosi che gli domandano dove stia andando: «Chiedetelo a Zeman». Quando sbarca a Heathrow e riaccende l’iPhone legge l’- sms di Sabatini: «Non ti vendiamo, torna indietro». Lo farà in mattinata dopo una nottata passata a sfogarsi con Martin Jol, l’allenatore olandese del Fulham. La settimana più grottesca della recente storia della Roma, dopo il pasticcio Zeman, si è arricchita del capitolo Stekelenburg. Una fuga (fallita) del portiere che ora sarà costretto a convivere col boemo fino a fine stagione. Un rapporto difficile fin dall’inizio quando Zeman, durante il ritiro estivo, parlava dell’olandese come «uno dei 3 portieri» e mai come il titolare. Ed è diventato «cancerogeno» (per dirla con Sabatini) a fine agosto, quando la Roma ha acquistato Goicoechea. Lo strappo definitivo è avvenuto dopo l’infortunio di Stek in Parma-Roma. «Al mio rientro non ho trovato posto e il mister non mi ha mai spiegato il perché», lo sfogo dell’ex-portiere dell’Ajax che nel frattempo ha perso anche la Nazionale. La Roma a fine dicembre gli aveva promesso di lasciarlo andare via in caso di offerta concreta, arrivata troppo tardi. Oggi Stekelenburg avrà un colloquio con la dirigenza, ma difficilmente sarà in panchina contro il Cagliari. Partita che si porta i veleni dell’andata (mai giocata su ordine del Prefetto e archiviata col 3-0 a tavolino) e che potrebbe riaprire il «caso De Rossi». Capitan Futuro stasera potrebbe di nuovo sedersi in panchina per far spazio a Tachtsidis: per fortuna il mercato è chiuso. Leggo

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: