Laromainrete.com

29 gennaio, 2013

Per Zeman di nuovo gennaio nero. Ma al Pescara fu un mese super

Filed under: campionato — Tag:, , , , , — U.C. @ 11:49 am

Per Zeman tira una brutta aria. Fatalità proprio a gennaio, che per le sue squadre è stato sempre il mese peggiore dell’anno. Quasi un copione già visto nella Capitale, dove proprio a gennaio subì l’esonero dalla Lazio nel 1997, dopo un capitombolo casalingo con il Bologna, che passò per 2-1 all’Olimpico domenica 26. Lo stesso Bologna che l’altro giorno, il 27 gennaio del 2013, ha inchiodato sul 3-3 la sua Roma al Dall’Ara. Un pareggio che ha dato ai giallorossi il secondo dei soli 2 punti (su 12) conquistati in questo mese. Un misero bottino, frutto di 2 pari e altrettante sconfitte, in linea con il rendimento storico delle squadre di Zeman in A da quando vi arrivò con il Foggia (1991-92), tenendo conto, ovviamente, solo dei massimi campionati da lui disputati interamente. Diverso il discorso per la serie B, dove, ad esempio, l’anno scorso in gennaio vinse 5 partite su 5 con il Pescara, facendo credere di essere cambiato. Invece quella è stata l’eccezione alla regola del “gennaio nero”, che il campionato in corso ha confermato. Nei primi tre campionati in A con il Foggia, in gennaio, giocò 14 partite, vincendone appena 4, pareggiandone 5 e perdendone altrettante, per un totale di 17 punti conquistati sui 42 a disposizione. E gli andò anche bene, visto che nel campionato 1993-94 (il suo terzo ed ultimo con il Foggia in A) in gennaio fece 7 punti su 15, che sono tuttora il massimo di quelli che ha raccolto in questo mese nella nostra massima serie (il minimo sono i 2 su 12 di quest’anno). Meglio non gli andò con la Lazio, sulla panchina della quale a gennaio, in 3 tornei, collezionò 4 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte in 12 partite, per un totale di 14 punti conquistati su 36 disponibili, che spinsero la società ad esonerarlo dopo l’1-2 interno con il Bologna sopra ricordato. E arriviamo alla sua prima esperienza con la Roma, durata 2 stagioni (dal 1997 al 1999). Nel primo campionato in giallorosso a gennaio conquistò appena 3 punti su 12 frutto di 1 sconfitta (1-2 all’Olimpico con l’Udinese alla prima gara dopo la sosta di Natale) e 3 pareggi (0-0 a San Siro con il Milan, 1-1 in casa con il Piacenza e 1-1 a Marassi con la Sampdoria). Nel secondo ne fece 5 su 15 in virtù della vittoria per 3-0 all’Olimpico sul Vicenza, dei 2 deludenti pareggi sempre in casa con Piacenza (2-2) ed Empoli (1-1) e delle 2 pesanti sconfitte nelle trasferte di Cagliari (4-3) e Salerno (2-1). Infine arriviamo al torneo 2004-05 disputato con il Lecce, con il quale, a gennaio, conquistò 5 punti su 15 in virtù di 1 sola vittoria, 2 pareggi e altrettante sconfitte. In totale, nel primo mese dell’anno, le squadre di Zeman hanno giocato 44 partite di serie A con 11 vittorie, 16 pareggi e 17 sconfitte, che le hanno dato solo 46 punti dei 132 che avevano a disposizione calcolando sempre i 3 a vittoria (86 quelli lasciati sul campo). Un crollo verticale che spesso è stato seguito dalla rinascita in primavera. Ma quest’anno al boemo sarà data la possibilità di riprendersi dopo aver archiviato il mese che odia di più? Il Romanista

Advertisements

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: