Laromainrete.com

4 gennaio, 2013

La Roma blinda Osvaldo

Questa volta il primo ad arrivare non sarà quello che andrà via prima di tutti. O almeno se il caso in questione si chiama Pablo Daniel Osvaldo. Anche perchè l’unica ‘nota’ stonata del faticoso, ma fruttuoso ritiro invernale negli States, ha impiegato meno del tempo dovuto per ritrovare l’accordatura giusta. L’italo argentino, grande assente in Florida a causa di una fastidiosa influenza virale è atterrato ieri mattina intorno alle 7 allo scalo di Fiumicino con un volo proveniente da Buenos Aires: un paio d’ore prima che il resto della truppa romanista facesse ritorno nella capitale. Intorno a lui i risvolti di un mercato pronto a sfruttare le indiscrezioni che lo vedrebbero in partenza già a gennaio, dopo una serie di incomprensioni culminate in quel certificato medico che lo ha tenuto lontano da allenamenti e impegni comuni. «Non ne so niente», il commento stizzito dell’attaccante appena raggiunto il suolo italiano, che all’ arrivo a Trigoria per la seduta pomeridiana si è intrattenuto con Sabatini per chiarire alcuni aspetti legati al mancato arrivoad Orlando. Se perZeman e lo staff medico farlo viaggiarein condizionifisichenonottimali sarebbe stato comunque dannoso e senza senso, il ds ha espresso il suo malumore per lo scarso senso di attaccamento e rispetto dimostrato verso i propri compagni. La replica del numero nove non si è fatta attendere, ribadendo di non aver avuto neanche le forzeperaffrontareunaltrovolo intercontinentale. Chiarimentiapartecomunque, Osvaldo non si muoverà daRoma,menochemaiinquesta sessione di mercato. Le vocidiuninteressamentodapartediJuventuseMilansonoritenute oltretutto prive di fondamento a Trigoria, per una situazionechelostessocalciatore potrebbe chiudere pubblicamente già oggi. Intanto nel primo allenamento romano del 2013, la punta è scesa inizialmente in campo insieme aisuoicompagniperpoiallontanarsi solitario verso qualche blando giro di campo. Unasedutadifferenziataperunacondizione fisica ritenuta dallo staff medico ancora debilitata, eunapresenzanellaprossima sfida con il Napoli fortemente in dubbio. Se fino a ieri le possibilità di vederlo quantomeno in panchinaeranoinnettoribasso, la società in accordo con lo staff tecnico potrebbe comunque portarlo al San Paolo per lanciare un messaggio distensivo all’intero gruppo. Nessun tipo di strascico che possa alimentare ancora delle false notizie perunrecuperodiuncalciatore arrivato già in doppia cifra tracampionatoeCoppaItalia. Situazione diversa invece per Stekelenburg, che all’alba diunanuovaesclusione,rimane in attesa di capire se può partiregiàagennaio.Unadecisionecomuneinsieme alla società, pronta ad avallare il trasferimento soltanto di fronte ad un’offerta irrinunciabile. Perilmomentol’unicoindiziato a lasciare Roma sembra Marquinho,prontoatrasferirsi in prestito a Palermo. Una voltastabilite le cifredelriscatto, ilbrasiliano saràprontoper chiudere la stagione in Sicilia. Il Tempo

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: