Laromainrete.com

28 novembre, 2012

Destro, l’ultimo dell’asse Siena-Roma

Domenica Mattia Destro vivrà una giornata molto particolare perché tornerà nello stadio in cui si è affermato nel calcio che conta. Quell’Artemio Franchi di Siena del quale conosce ogni filo d’erba e sul cui prato cercherà di continuare a sfruttare l’occasione di giocare da titolare offertagli dal destino, materializzarosi nell’infortunio che ha fermato il lanciatissimo Lamela. Nella veste di ex proverà a dare un dispiacere ai toscani e allungherà l’elenco dei giocatori che hanno vestito entrambe le maglie con la Lupa come simbolo: quella giallorossa della Roma e quella bianconera del Siena. Un’esperienza che prima di lui ha vissuto un altro dei suoi attuali compagni di squadra, Rodrigo Taddei, che in Italia si affermò proprio come lui nella splendida cittadina toscana, dove arrivò dal Palmeiras quasi da sconosciuto e dalla quale partì in direzione Roma al termine di una querelle con la dirigenza bianconera che lo portò anche a restare fermo per qualche mese. Quella vicenda il pubblico senese se la legò al dito e ogni volta che Taddei torna a giocare dalle parti di Piazza del Campo è accolto da una messe di fischi. Peccato, perché il brasiliano al Siena ha dato moltissimo, al punto di diventare uno dei principali protagonisti della storica promozione in A del 2003. Dopo di lui toccò a Vincent Candela vestire entrambe le maglie, visto che a Siena arrivò nel 2006 in seguito alle deludenti esperienze con il Bolton e l’Udinese vissute dopo aver lasciato la Roma, con cui fu campione d’Italia nel 2001. Insieme a lui, in quella squadra, c’era anche l’uruguaiano Gianni Guigou, che in giallorosso rimase fino al 2003, anno in cui si trasferì proprio al Siena, con cui giocò nella sola stagione 2003-04 per poi passare alla Fiorentina. Nello stesso periodo in cui alla Roma c’era l’uruguaiano arrivò anche un altro sudamericano che giocò pochissimo qui e molto altrove. Parliamo del portiere Cejas, che nella Roma non si vide quasi per niente e che poi difese i pali del Siena e anche della Fiorentina. E poiché stiamo parlando di Sudamerica, in questa rassegna di doppi ex non possiamo dimenticare l’argentino Leandro Cufré, arrivato alla Roma e poi passato in prestito al Siena, dove conobbe bene il nostro calcio prima di far ritorno nella Capitale per giocare due onesti campionati (2004-05 e 2005- 06). Tra i doppi ex di Roma e Siena vanno poi citati gli attaccanti Daniele Corvia e Massimo Marazzina, che si affermò nel Chievo e fu una meteora sia in giallorosso che in bianconero. Quindi i centrocampisti Cucciari e Galloppa, il difensore Colonnese e gli attuali Campagnolo e Verre. Il Romanista

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: