Laromainrete.com

16 novembre, 2012

Ma chi comanda alla Roma oggi?

Filed under: Notizie da trigoria — U.C. @ 12:49 pm

«De Rossi per parlare con la dirigenza si è dovuto prendere una giornata di ferie tanta era la gente che ha dovuto incontrare». Una battuta, una delle tante che si ascoltano nelle radio romane, illustra alla perfezione la frammentarietà dell’attuale società giallorossa. Roma orfana dell’uomo che «comanda», che fa sentire la voce del padrone. L’unica in grado di spazzare via polemiche e (all’occorrenza) strigliare o consolare un giocatore. Il presidente (il terzo in 15 mesi dopo Cappelli e DiBenedetto) è James Pallotta, ma il magnate di Boston a Roma si fa vedere con la frequenza di un’eclissi lunare. Le sue veci, almeno nelle intenzioni, le dovrebbe fare Franco Baldini, direttore generale pluridecorato che resta tuttavia un dipendente e per questo considerato dai giocatori quasi un loro pari. Discorso simile per Walter Sabatini che fa il ds e che quindi dovrebbe occuparsi solo di calcio mercato. Lavoro che in questi 15 mesi ha svolto tra più bassi che alti: 29 gli acquisti, quasi 100 i milioni spesi per una Roma che galleggia tra 6˚ e 7˚ posto. Poi c’è l’ambiguo ruolo di amministratore delegato passato in pochi mesi dalle mani di Claudio Fenucci a quelle di Mark Pannes, il giovane manager che Pallotta ha voluto fortemente e al quale si deve la parnership con la Disney. Le sue continue assenze e i molteplici impegni porteranno però a un ulteriore cambio di poltrona a Natale con l’ingresso di una nuovo, misterioso personaggio. Ancora più avvolta nel mistero è la figura di Mauro Baldissoni, avvocato romano e romanista che ha assistito la cordata Usa nell’acquisto del club guadagnandosi un posto nel Cda ed entrando nelle grazie di Pallotta che lo considera il suo portavoce, quasi un presidente ombra. È lui in questi giorni ad accogliere i malumori di De Rossi e compagni, è lui che i giocatori considerano più vicino al loro linguaggio. Altro avvocato (di New York) e altra nomina (vicepresidente): Joe Tacopina, salito alle cronache in passato per aver difeso Amanda Knox ma anche per aver fallito nel 2007, per conto di George Soros, l’acquisto del club giallorosso. Le ultime parole le ha rilasciate in occasione della tournèe estiva. Infine c’è Paolo Fiorentino, vice direttore di UniCredit che continua a detenere il 40% del pacchetto di maggioranza di una Roma in profondo rosso economico. Insomma tanti capitani e nessun ammiraglio per una nave in balia della tempesta. Leggo

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: