Laromainrete.com

12 ottobre, 2012

Il sorpasso dell’allievo

Filed under: Notizie da trigoria — Tag: — U.C. @ 11:28 am

Il piccolo fenomeno ha soffiato il posto al grande maestro. Marquinhos, 18 anni, è il nuovo titolare della difesa romanista. Burdisso,31,ha capito l’antifona e si è messo sotto per rincorrerlo. Quandosi dice: una concorrenza sana. È stato proprio l’argentino il primo a scommettere sulle qualità del ragazzino venuto dal Brasile. «Marquinhos è un piccolo fenomeno. È veloce, tranquillo e ha voglia di giocare». Così parlava Burdisso a fine agosto, senza immaginare che di lì a poco le gerarchie sarebbero cambiate. È anche «merito» suo. Il brasiliano, infatti, non ha nascosto di avergli rubato i segreti del mestiere in questi primimesi di lavoro a Trigoria: «Nicolas mi aiuta tanto», ha raccontato Marquinhos dopo il debutto da titolare con l’Atalanta. Zeman è rimasto impressionato dai primi allenamenti, lo ha testato da terzino destro, giusto per fargli capire l’effetto che fa, poi lo ha messo al fianco di Castan e ora difficilmente cambierà idea. Anche perché «Nicolas – come ha spiegato il boemo – non crede in quello che facciamo. Ma ne vorrei venti come lui». Già, Burdisso ha avuto la reazione che tutti gli allenatori del mondo si aspetterebbero da un proprio giocatore: ha deciso di allenarsi nel giorno di riposo dei compagni e mercoledì ha svolto unaseduta doppia. Oltre alle esercitazioni in un gruppo ridotto all’osso dalle nazionali, l’argentino sta lavorando sulla forza: segnocheoltre alle difficoltàdiadattamentotattico c’è ancora qualche problemafisicodasuperare. Ilginocchiooperatotiene, maBurdisso non si sente al 100%. E si vede. Le due settimane di sostapotrebberofarbenesoprattutto a lui. Al suo fianco lavora Marquinhos, con un sorriso grandecosì. Lostesso immortalato alterminedell’allenamentoin una foto pubblicata dalla Romaeripresa dallostessobrasiliano sul profilo personale di Twitter. Con un’aggiunta significativa: «Lagioiaènella lotta, neltentativo,nellasofferenzacheimplicaenonnellavittoria di per sé». È una citazione di Gandhi, altro indizio che conferma quanto sia speciale questoragazzo.Parlagiàundiscreto italiano, fuori dal campo fa coppia fissa con Dodò, spessocenanoinsiemealristorante Antica Roma a Monteverde. Vedere le foto all’interno per credere. Presto potrebbero aiutarsi anche sul campo. Il terzino ieri si è allenato a parte solo per non rischiare di affaticare oltremodo il ginocchio sul campo sintetico, dove Zeman ha fatto svolgere la seduta. Ma il calvario di Dodò sembra concluso: a Genova sarà almeno nelgruppodeipartenti.Inprospettivaglispettailruoloditerzino sinistro, con Balzaretti spostato a destra e unico rappresentante italiano diunadifesa che parla semprepiù portoghese. MaBurdissoèpronto ad alzare la voce. In spagnolo. Il Tempo

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: