Laromainrete.com

12 maggio, 2009

Stadi all’ultima curva

Ancora venti giorni. Poi si scopriranno le carte: Roma e Lazio entro il 31 maggio dovranno depositare in Campidoglio i progetti per gli stadi di proprietà. Un rinvio dell’utimatum dato dal Sindaco (che aveva imposto come termine ultimo la fine di aprile) dovuto a dei problemi tecnici legati proprio alle zone di costruzione dei futuri impianti.
Sono state individuate le aree, e questa è la prima notizia: lo stadio delle Aquile – come si chiamerà l’impianto della Lazio – sarà edificato sulla via Tiberina. Per il “Franco Sensi” (come dovrebbe chiamarsi la “casa” giallorossa) sono stati scelti i terreni su via del Pescaccio – a cavallo tra Aurelia e Pisana – una posizione leggermente decentrata per la quale si sta studiando anche un collegamento veloce di interscambio con la linea ferroviaria Fm1. L’obiettivo è infatti quello di portare i tifosi allo stadio coi mezzi pubblici. Per questo si sta pensando anche a servizi innovativi come metrò leggeri per consentire un accesso dal cuore della città all’impianto in meno di 30 minuti facendo anche forza sui treni regionali.
Ma passiamo ai ritardi: il progetto della società di Lotito era pronto da almeno un anno, mancava la localizzazione ma una volta scelta l’area ci sono stati scetticismi e quindi è stato rinviato al mittente per rivederlo sia in termini di cubature (troppe costruzioni annesse all’impianto) che per la vicinanza al Tevere col conseguente rischio esondazioni. Ora tutto sembra esser risolto e si attende solo l’ufficializzazione del Campidoglio. Discorso più complesso per la Roma: sia per le vicissitudini societarie che per un netto ritardo sui cugini si è dovuta per forza di cose chiedere una proroga accordata dal Comune. La localizzazione dell’area è stata accettata, ora bisognerà risolvere la questione dell’urbanizzazione (strade, infrastrutture, trasporti, parcheggi) ma sembra che si sia preso carico di ciò la società inglese – la stessa che ha costruito l’Emirates stadium – incaricata per la realizzazione dell’opera.
Qualche dato: per lo stadio della Lazio è prevista una capienza di 47.000 tifosi, con un ristorante panoramico, un museo, un centro commerciale, un villaggio residenziale e un nuovo quartiere. Per la Roma 53.000 posti, un hotel extralusso, un centro commerciale, una multisala, ristoranti tipici e abitazioni private. Leggo 

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: